Borsa  della Musica

Scazzicapieti

/

  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon Instagram
  • Black YouTube Icon

Tutto iniziò nel 2001, quando tre giovani di Leverano, affascinati dalla musica vorticosa dei canti popolari, decisero di imparare a suonare il tamburello.

L’emozione che lo strumento suscitava in loro, lo ha fatto diventare uno dei passatempi preferiti dei ragazzi; non c’era giorno che i tre non si trovassero per unirsi a fantasticare su musiche e parole.

Decisero allora di arricchire questa atmosfera divertente con fisarmonica, flauto, chitarra e voce femminile riscoprendo in questo modo i suoni tipici della musica popolare salentina.

Con i nuovi strumenti e la voce tutto ha iniziato a prendere forma, dando vita ad un vero e proprio gruppo di suonatori che si è appassionato sempre di più a questa musica travolgente.

Pian piano i ragazzi hanno iniziato a farsi conoscere suonando a feste di amici e parenti, i quali chiedevano insistentemente di dare un nome a questo gruppo emergente: è nato così il progetto SCAZZICAPIETI.

Questo nome sta ad indicare l’istinto irrefrenabile di muovere i piedi e scatenarsi sul ritmo incalzante della pizzica salentina.

Oltre al nome nasceva anche l’idea del logo attuale formato da: un ulivo che rappresenta il territorio salentino, le radici che indicano i componenti del gruppo stesso, una tarantola che simboleggia il fenomeno del tarantismo e il tamburello che fa da cornice al tutto.

Nel corso degli anni il gruppo suona a varie manifestazioni private e pubbliche in occasione di sagre e feste patronali non solo del Salento, ma viene richiesto anche in altre regioni d’Italia.

Gli Scazzicapieti coinvolgono il pubblico nel vortice del ritmo ossessivo e melodico della pizzica anche in varie trasmissioni televisive locali e nazionali facendo divertire tutte le fasce d’età di spettatori.

Nel 2011 i ragazzi incidono il primo album ufficiale intitolato “Canti, Lamenti e Paure”.

L’inedito principale del disco, “Buonanotte alli sunaturi”, ha dato vita al suggestivo video-clip in cui viene rappresentata la pizzica tarantata, leggenda da cui nasce la nostra tradizione musicale.

Nel 2014 è stato inciso “A sud”, il secondo lavoro discografico contenente brani inediti e tradizionali, realizzati e riarrangiati dal gruppo.

Il cd è stato presentato il primo maggio 2014 in Piazza Roma con il Patrocinio del Comune di Leverano(LE) e la collaborazione dell’Almanacco Leveranese.

L’evento ha richiamato tutti i cittadini del paese che hanno partecipato all’allegra festa divertendosi in compagnia di vino e note musicali. Il cd ha richiamato l’attenzione di autori radiofonici che hanno trasmesso alcune tracce in diretta nazionale e della casa editrice Mondadori che le ha inserite nel periodico estivo “Tv, Sorrisi e Canzoni”.

Nel 2016 è entrato a far parte della formazione un nuovo componente che ha introdotto un ulteriore strumento: il violino; questa novità ha spinto gli artisti a ideare un terzo progetto discografico che uscirà poi nel 2017, intitolato “Senza Confine”.

Il disco è stato inciso nei primi mesi dell’anno ed è stato presentato al pubblico incitante in occasione del Wine Festival, tenutosi a luglio presso la Cantina Sociale “Vecchia Torre” a Leverano (LE).

I protagonisti di questa magica storia musicale sono cresciuti insieme sotto ogni aspetto di vita ed hanno evoluto il loro modo di suonare arrivando a riscuotere il modesto successo di ora.

I componenti attuali di questa vivace compagnia sono: Mirko Calcagnile (tamburello e voce), Alessio Ratta (tamburello, voce e fiati), Vanessa Calcagnile (nacchere e voce), Alessio Caporale (fisarmonica), Vincenzo Marti (chitarra) e Lorenzo Caporale (tamburello e violino).

Gli Scazzicapieti sono lieti di partecipare a momenti di festa, facendo divertire e soprattutto divertendosi insieme a chi ha il piacere di trascorrere le serate in allegria.

releases